Pale Moon dei MASTER MAIN E la musica come strumento evolutivo.

Ascoltate questo brano…

Pale Moon

 Il brano è dei Master Main, un duo napoletano di musica elettronica che vanta collaborazioni e remix con noti artisti quali Lucie Barat e Marta Boldi.

Questa canzone fa parte del progetto Endevour, un album concept che narra, attraverso i suoi brani, l’evoluzione dell’uomo alla scoperta della propria profondità per mezzo di un vero e proprio viaggio nello spazio.

Il brano è stato scritto da Diego Imperatore/Luigi Sardi/Clover Ray (collaboratrice di Robbie Williams).

Ho chiacchierato a lungo con Diego e questa chiacchierata, ci ha fatto davvero vedere la luna. Venite con noi…

Questa canzone è da considerarsi una tappa di un viaggio, in quanto l’intero album è un concept che descrive un itinerario dell’uomo nel cosmo che, attraverso la scoperta dei corpi celesti, cerca di dare una spiegazione al senso della vita e ai problemi emotivi che viviamo ogni giorno sulla terra. In particolare Pale Moon è una sorta di dialogo tra il personaggio protagonista di quest’ avventura e la Luna.

Che poi,  pensandoci bene, avete visto che luna?! Decisamente degna di Murakami in 1q84. Ma andiamo avanti in questo viaggio in cui Diego ci fa da Cicerone…

Comunque l’ispirazione è nata dalla passione che ho per lo spazio. Per quanto riguarda il sound, invece,  io e Luigi ci siamo lasciati ispirare dagli anni 80  e dalle sonorità caratteristiche di quell’epoca.

Io adoro gli anni 80, questo Diego non lo sa, ma vado avanti e cerco di capire in che modo, secondo lui, i corpi celesti aiutano l’uomo nella sua evoluzione…

…credo da sempre che il cosmo, i corpi celesti, racchiudano in sé una forte energia che finge da propulsore. Propulsore che accende in noi la coscienza nascosta e in ombra e che, proprio attraverso quest’energia, ci aiuta a conoscere il nostro io.

L’energia di cui parli, quella che ci aiuta a comprendere noi stessi e la vita, si esprime anche attraverso la musica? In che modo?

È quest’energia a renderci curiosi, la curiosità si esprime con la musica che è un linguaggio universale. Curiosità e scoperta sono fondamentali. Nello spazio sono state inviate delle musiche, dei suoni propri del pianeta terra, per far in modo che eventuali forme di vita ci ascoltino. Tutto è suono.

Quando parli di viaggio dell’uomo e del suo itinerario nello spazio, pensi anche a tappe intermedie?

Penso a tappe intermedie intese come difficoltà ed incidenti di percorso che sperimentiamo attraverso il mezzo con cui sperimentiamo cosmo (l’astronave). L’astronave rappresenta l’involucro della nostra esistenza.

Questo viaggio prevede un arrivo?

Il viaggio si conclude con un ritorno sulla terra perché abbiamo trovato solitudine nello spazio, in realtà non abbiamo trovato la nostra risposta ma abbiamo capito che è qui sulla terra che l’uomo deve trovare il suo perché. Viaggiare però è fondamentale per scoprire noi stessi e conoscerci in modo da contestualizzare il nostro pianeta e la nostra esistenza.

Non so a voi, ma a me, viene da pensare alla reincarnazione…

Ad ogni modo,  seguite il viaggio dei Master Main, lo spazio non è poi così male, che si tratti di viaggiare in astrale, con la musica o col cuore, l’importante è viaggiare!

Seguiteli su Facebook, Youtube, Twitter e soundcloud, i Master Main sono pronti a portarvi in orbita.

Leave a reply