Di cosa parliamo? – Matteo Rizzato

I livelli dinamici di comunicazione.

E se vi dicessi che la maggior parte dei rapporti si incrina o migliora modificando la propria comunicazione?

Comunicare potrebbe sembrare un atto naturale, quasi involontario; parlare lo è, comunicare è un’altra cosa e richiede competenze e conoscenze che, questo libro, è in grado di fornire a tutti coloro che vogliono migliorare la propria comunicazione, i rapporti interpersonali e la propria vita.

I livelli comunicativi di cui ci parla Rizzato sono 4 e sono definiti dinamici perché non rappresentano una semplice escalation ma possiedono la caratteristica di variare continuamente nel corso della comunicazione. I risultati che si ottengono variando la comunicazione sono notevoli e tangibili, basta fare un semplice esperimento che vi suggerisco:

dovete urgentemente entrare in ufficio dal capo per una firma, son certa che la maggior parte delle persone esordirà con un ‘scusi il disturbo’, frase semplice, per qualcuno anche cortese ma che definisce già la base di partenza per quella che sarà una comunicazione fastidiosa’. Differente il discorso se, entrate in ufficio, esordite con. un ‘ho bisogno di Lei’.

Questo è solo un semplice esempio che io per prima, anni fa, quando ho iniziato a studiare tecniche di comunicazione, pnl e coaching ho messo in pratica per avere un riscontro immediato.

Nel libro di Rizzato sono presenti gli strumenti giusti per modificare la propria comunicazione con consapevolezza; chiunque può aprirsi ai quattro livelli comunicativi e trarne beneficio.

Quando si parla di comunicazione è inevitabile parlare di emozioni e crescita personale, comunichiamo anche – e soprattutto – quando non parliamo ma imparare a focalizzarci sui diversi livelli dinamici ci permette di essere più efficaci.

Questo testo è un valido strumento di auto conoscenza, premessa fondamentale per comprendere e comunicare con gli altri; è impensabile il processo inverso! I livelli dinamici sono e devono essere applicati anche al nostro dialogo interiore; comunicare non è un gioco da ragazzi ma è tra le forme d’espressione più divertenti se la si padroneggia con intelligenza.

Quindi, poniamoci la fatidica domanda: perché  leggere questo libro?

Perché la comunicazione rappresenta la base su cui ergiamo la qualità della nostra vita; non si può pensare di lavorare bene, avere rapporti soddisfacenti, un dialogo interiore sano se non conosciamo – almeno un pò – le dinamiche comunicative, i livelli dinamici di comunicazione e le conseguenze che un’errata comunicazione genera.

La maggior parte delle persone lamenta di non essere compresa, lo facciamo tutti!

Ci chiediamo mai se siamo in grado di farci comprendere? E di comprendere noi stessi, siamo capaci?

Spero che voi lettori lo siate, almeno in parte… io, per lunghissimo tempo mi sono posta le domande sbagliate senza trovare risposte; vi posso garantire che questo libro è una chiave di svolta in ambito comunicativo.

A differenza di molti altri testi che ho letto e studiato, questo è semplice, immediato e diretto; non lasciatevelo sfuggire!

Leggete e cominciate – finalmente – a comunicare.

Ringrazio la casa editrice per avermi fornito questa porta su uno degli argomenti che più mi sta a cuore; Amrita Edizioni ama definirsi “un editore olistico”, perché offre ai suoi lettori opere che tengono conto di ogni dimensione dell’uomo.
Ha in catalogo opere che riguardano l’ala mistica, spesso “scomoda”, della maggior parte delle tradizioni spirituali del pianeta, con una particolare propensione per i mistici del nostro tempo.

Altrettanta attenzione è dedicata alla qualità della vita fisica: dai libri di bioarchitettura e Feng-shui alla medicina complementare e a quei rami della psicologia che, come la psicologia transpersonale, tengono conto anche della dimensione spirituale.
Una collana in crescita esplora le interazioni fra ciò che hanno scoperto i mistici e ciò che la scienza va rapidamente convalidando delle loro scoperte, nonché le ricadute pratiche di tutto questo per la nostra società nel campo sociale, economico e politico.
Non vengono dimenticate neanche le altre specie che popolano il pianeta: esistono diversi libri sugli animali, e persino libri dedicati ai deva, ovvero alle forze invisibili che informano il mondo naturale e che le tradizioni hanno chiamato con nomi diversi: deva, angeli, elfi, eccetera.

 

 

Leave a reply